Flashback: STRASIMENO Half Marathon (Mar 2013)

Seconda competizione della mia vita runneristica. Ci arrivo dopo un periodo di preparazione non dico vero, ma almeno un minimo strutturato.
Ci arrivo con la convinzione che non deve essere ripetuta la prestazione dell’altra volta e, in caso di malessere, dovrò obbligatoriamente fermarmi.
La giornata è splendida.
E’ il 3 marzo, aria fresca e sole splendente. Cielo pulito e il lago che sembra uno specchio. Le premesse per una bella mattinata ci sono tutte.
Arrivo con la macchina a Passignano (dove arriverà la mezza) e prendo la navetta per Castiglione del Lago, zona di partenza. L’aria in giro è davvero di festa e la competizione, che prevede i 10-21-30-42-68 km, mescola nello start un po’ di tutto: frecce tricolore dei 10mila e passisti dell’ultra.

Sgranchisco le gambe (ancora non ho capito quanto sia utile un po’ di riscaldamento e allungamento pre-gara), quindi lo start.

I primi dieci km filano lisci, con strada ampia pianeggiante e soleggiata. Poi la mazzata: all’undicesimo km si affronta una salita impegnativa. La aggredisco di buon passo e ne lascio indietro parecchi. Respiro come un trattore diesel vecchio stampo.
Ecco la discesa, dolce e tranquilla che ti lascia respirare e ti indurisce ben bene le gambe. Gli ultimi 3 km cerco di tirarli un po’ di più e ci riesco.
Arrivo di slancio e blocco il gps su 1.43.42 (@4.54) – il tracking è qui. Ora, come si dice, mi sento più “nel mio”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...